ranktrackr.net

 

       Perchè volare quando puoi navigare
Imposta VolainRete.it come pagina iniziale !Aggiungi questo sito ai preferiti

 

 

 Ti trovi su:  


 Acquisti on line 

Acquistare da internet conviene di solito il prezzo dei prodotti/servizi è più economico dei negozi tradizionali, in questa breve guida vedremo come acquistare in sicurezza.
Cominciamo a selezionare le aziende non fidiamoci di aziende senza numero telefonico ed indirizzo reale, anzi e buona norma una telefonata all'azienda in caso di dubbi, diffidare di chi dichiara solo un numero di cellulare ed indirizzo email.
Accettarsi di risparmiare veramente qualcosa rispetto ai negozi convenzionali, calcolare il prezzo finito comprensivo di iva e trasporto ed eventuali contributi come imballaggio e spese di contrassegno. Per un confronto dei prezzi vi consiglio questi siti:
         www.kelkoo.it    www.costameno.it    www.trovaprezzi.it 
Una volta scelto il negozio online dove acquistare, prima di procedere all'acquisto guardate su www.codicesconto.com se esiste un codice promozionale per il negozio scelto, un po' di risparmio fa sempre comodo

Carta di credito e server sicuri
Normalmente gli acquisti in rete si pagano con carta di credito e qui nasce la paura del navigatore dare in rete il  numero della propria carta sarà pericoloso?
No se si fa un pò di attenzione non sarà più pericoloso di usarla in  un negozio tradizionale infatti la transazione avviene anch'essa via internet, ecco come fare accertarsi che il sito abbia la traslazione sicura  SSL (Secure Socket Layer) o SET (Secure Electronic Transaction),  la riconoscete perchè sul vostro browser l'indirizzo apparrà non più http://.... ma https:// e dovrà comparire un lucchetto dorato in basso a destra.
In alternativa se acquistate per la prima volta in quel sito scegliete come pagamento il bonifico bancario od il contrassegno, a questo punto il vostro ordine è eseguito.

Un ultima accortezza nel ricevere la vostra merce controllate che il pacco sia integro, e sulla bolla sia indicato effettivamente quello ordinato in caso contrario non accettate il pacco e telefonate all'azienda venditrice.


Diritto di recesso
Nella normativa dell’e-commerce, ciò che riguarda i consumatori più da vicino è il decreto legislativo n. 185 del 1999 che ha disciplinato la cosiddetta "vendita a distanza", cioè quella in cui il contratto si conclude mediante una tecnica di comunicazione che non prevede la presenza fisica simultanea del fornitore e dell’acquirente consumatore. È il caso della vendita telefonica, per corrispondenza e anche tramite internet.
Anzitutto la legge impone un obbligo di informazione a carico del professionista che decida di proporre i propri prodotti online: ciò per supplire alla carenza di un referente fisico capace di rendere consapevole e trasparente l’acquisto. Il consumatore deve essere edotto dell’identità e dell’indirizzo del professionista stesso, delle caratteristiche essenziali, del prezzo del bene o del servizio oggetto della proposta, delle spese di consegna e delle modalità di pagamento. Infine, deve essere ricordata al consumatore l’esistenza del diritto di recesso dal contratto e devono essere chiarite le modalità e i tempi di restituzione del bene in caso di esercizio dello stesso.
Il diritto di recesso o di ripensamento non si applica però ai contratti di fornitura di generi alimentari e di uso domestico, né ai contratti di fornitura di servizi relativi all’alloggio e ai trasporti se la data di esecuzione è determinata, come avviene nella maggior parte dei casi. In queste ipotesi sarà cura del fornitore avvertire il consumatore dell’esclusione del recesso fin dall’informativa iniziale.
Se il professionista omette una delle informazioni sul recesso nella mail di conferma dell’ordine, il termine per l’esercizio del ripensamento passa da dieci giorni a tre mesi dalla conclusione del contratto oppure dal ricevimento dell’articolo, a seconda che si acquistino servizi o beni.
Il rispetto delle norme poste a tutela dell’acquirente online sono volte a creare una cultura di fiducia verso lo strumento elettronico quale metodo di negoziazione: anche per raggiungere questo scopo, è prevista l’irrinunciabilità dei diritti attribuiti al consumatore e sono inflitte sanzioni amministrative di natura pecuniaria per le violazioni delle regole più importanti.
Da ultimo, è prevista la legittimazione delle associazioni di consumatori ad agire in tutela degli interessi collettivi afferenti ai consumatori stessi. A queste associazioni ci si può rivolgere per ottenere maggiori informazioni. Questi sono gli indirizzi elettronici delle principali:
                      ACU: www.acu.it       ADUC: www.aduc.it   ADICONSUM:  www.adiconsum.it

 

Agomenti correlati: Vincere le aste su eBay

 

Condividi questa pagina:
 
 

 Box ricerca interno

Google

VolainRete

     

---

 


 

Categorie del sito

Fai il pieno gratis